Logo Università degli Studi di Milano



 
 
Notizie  

Willem C. Vis International Commercial Arbitration Moot (Vienna)
Coordinatore: Prof. Albert Henke

Il Willem C. Vis International Commercial Arbitration Moot è la più prestigiosa competizione giuridica tra Università di tutto il mondo in materia di diritto dell’arbitrato e del commercio internazionale, e quella con il più alto numero di squadre sfidanti nella fase finale (quasi 400 di altrettante Università).

La competizione consiste in un processo arbitrale simulato, in cui le squadre di ogni Ateneo si sfidano, nel ruolo di avvocati, discutendo il caso loro assegnato davanti a collegi arbitrali formati dai più noti e insigni accademici e professionisti del settore.

La competizione inizia ogni anno con la pubblicazione on-line, in ottobre, del caso giuridico (unico per tutte le squadre partecipanti e concernente un contratto di vendita internazionale soggetto alla Convenzione delle Nazioni Unite sui contratti per la vendita internazionale di beni mobili – CISG, nonché problematiche attinenti alla procedura civile internazionale e all’arbitrato) e prevede la redazione, entro il mese di dicembre, di un memorandum per il Claimant e, entro fine gennaio, di un memorandum per il Respondent. Entrambi i memoranda sono redatti in inglese.

Le udienze orali vere e proprie (in inglese), in cui ogni squadra deve sostenere sia la posizione dell’attore che quella del convenuto davanti a panels di arbitri professionisti, si svolgono a Vienna durante la settimana prima di Pasqua, dove confluiscono, tra studenti, professori, partners di studi legali, membri di istituzioni internazionali, più di 4.000 persone da tutto il mondo.

In preparazione della fase finale a Vienna sono previste, nel periodo febbraio-marzo, simulazioni preparatorie con squadre italiane e straniere (pre-moots), della durata di alcuni giorni, in alcune fra le principali città europee.

La settimana viennese è altresì caratterizzata da numerose conferenze, workshops, seminari e social events.

La squadra della Statale, nell’arco di circa dieci anni di partecipazione, ha affrontato teams di Università quali Harvard Law School, Kutafin Moscow State Law University, Universität Heidelberg, University of Cambridge, University of Melbourne Law School, Science Po Law School (Paris), Universidad Carlos III (Madrid), NALSAR University of Law (Secunderabad, India), Fribourg Law (Switzerland), University of São Paolo Law School, University of Tehran Faculty of Law and Political Science, University of Ottawa Faculty of Law, Istanbul Bilgi University Faculty of Law, University of Buenos Aires, distinguendosi sempre per gli ottimi risultati: tra le prime 11 squadre nel 2014 (http://www.dirittopubblico.unimi.it/ecm/home/aggiornamenti-e-archivi/tutte-le-notizie/content/international-moot-2014-i-nostri-giovani-oralist-crescono.0000.UNIMIDIRE-25554); tra le prime 16 nel 2010 (http://www.dirittopubblico.unimi.it/extfiles/unimidire/389501/attachment/estratto-sistema-universita-n-32-06-2010.pdf); 5 volte tra le migliori 64, risultando tra le migliori squadre italiane della storia della competizione.

La partecipazione alla competizione è una straordinaria esperienza formativa, che consente allo studente di portare la conoscenza della lingua inglese (parlata e scritta) ad un livello di eccellenza, di cimentarsi con le tecniche della legal advocacy, di approfondire lo studio di tematiche di grande rilevanza per la futura attività forense (diritto processuale civile internazionale, arbitrato commerciale internazionale, diritto del commercio internazionale, contrattualistica internazionale) e di apprendere le tecniche della ricerca giuridica (cartacea e tramite databases). Consente altresì di sviluppare il team building e la capacità di sostenere brillantemente colloqui e discussion in inglese davanti ai migliori professionisti del settore.

La competizione da anni rappresenta per gli studenti partecipanti un trampolino di lancio per carriere internazionali (dottorati e Master internazionali in prestigiose università e istituzioni straniere – quali Oxford, Cambridge, Cornell Law School, Max-Planck-Institut für ausländisches und internationales Privatrecht, NYU School of Law; studi legali internazionali in Italia e all’estero – quali Lalive, Ginevra, Clifford Chance, Londra, BonelliErede, Milano, Shearman & Sterling, Parigi; istituzioni comunitarie; organizzazioni internazionali e tribunali e corti internazionali – quali la ICJ).
Il 25% degli studenti partecipanti è stato ammesso ad un programma di dottorato presso l’Università degli Studi di Milano – 9 su 11 degli studenti Vis Moot che hanno fatto domanda per accedere ad un programma di dottorato negli ultimi cinque anni sono stati ammessi.
Tra gli studenti partecipanti al Vis Moot vi è altresì un rimarchevole 85% di laureati con 110/110 con Lode.

Requisiti per partecipare alle selezioni:
Gli studenti interessati a partecipare alla selezione devono possedere i seguenti requisiti di ammissibilità:

- essere iscritti al corso di laurea magistrale in Giurisprudenza o al Programma LL.M. on Sustainable Development;
- media-voto 28/30. La Commissione si riserva il diritto di ammettere candidati che abbiano una media-voto inferiore, ma che dimostrino particolari abilità e motivazione;
- eccellente conoscenza della lingua inglese, scritta e parlata (possibilmente certificata).

Procedura di selezione
Le selezioni si svolgono ogni anno nel periodo febbraio-marzo, a seguito di pubblicazione di un bando sui siti ufficiali dell’Ateneo (sito della Facoltà; sito del Dipartimento di Diritto Pubblico Italiano e Sovranazionale; pagina facebook di Unimi).
Ai candidati interessati sarà richiesto di inviare i seguenti documenti:
- CV in inglese (dando conto di tutte le eventuali attività extracurriculari svolte, specie se in ambito legale);
- lista certificata degli esami sostenuti con relativa votazione (è ammessa l’autocertificazione SIFA);
- lettera di motivazione (circa 500 parole);
- facoltativa (ma suggerita): certificazione conoscenza della lingua inglese.

La Commissione di valutazione sarà composta dal coordinatore e dai Vis Moot Senior Coaches.
La selezione si svolgerà la settimana successiva alla data di scadenza del termine per l’invio delle candidature, e si articolerà in due giornate.
Nella prima (a partire dalle ore 09.30 fino alle 16.00), i candidati saranno impegnati in alcune prove scritte, in inglese, nonché in un colloquio orale in inglese.
Nella seconda (a partire dalle ore 09.30 fino alle 13.00), i candidati che avranno superate le prime prove saranno ammessi a un’ulteriore prova consistente in lavori di gruppo volti a valutare l’attitudine al team building. Il risultato delle selezioni sarà comunicato ai candidati nei giorni successivi.

Per informazioni generali sulla competizione, si prega di visitare il sito ufficiale del Vis Moot (https://vismoot.pace.edu/).

Per ogni altra informazione si prega di contattare il coordinatore, Prof. Albert Henke, al seguente indirizzo email: albert.henke@unimi.it

Aperte le selezioni 2019: scadenza 15 marzo 2019. Tutte le informazioni al seguente link (http://www.giurisprudenza.unimi.it/)

25 febbraio 2019
Torna ad inizio pagina